Tra Luparense e Lazio finisce 2 a 2

Bacaro: "Abbiamo carattere"
29.09.2012 08:28 di Alessandro Pizzuti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lazio C5
Tra Luparense e Lazio finisce 2 a 2

Pareggio sul filo del rasoio. Si è concluso, infatti, col punteggio di 2-2, nell’anticipo della terza giornata di serie A, la trasferta della S.S. Lazio Calcio a 5 sul campo dei campioni d’Italia della Luparense.
Sotto 0-2 a 1’18” dal suono della sirena, grazie alle reti di Parrel e Dimas la Lazio riacciuffa un risultato di parità, che le vale la conquista di un altro punto in classifica.

IL MATCH – I ragazzi di D’Orto partono forte, ma non riescono a superare l’attenta retroguardia patavina. Un destro da fuori di Alcaraz esce fuori di un soffio, stessa sorte per un diagonale di PC. I tricolori dello Special One crescono con il passare dei minuti, scheggiano la traversa con Honorio e passano in vantaggio poco dopo la metà del primo tempo, proprio con un’azione nata dal nazionale azzurro e concretizzata – solo sul secondo palo – da Pedotti. Al riposo, AlterEgo avanti 1-0. Nella ripresa entra in campo un’altra Lazio, più determinata e aggressiva, quasi sempre con tre uomini offensivi. La Luparense sembra alle corde, ma, in contropiede, trova il 2-0: rilancio di Juca Cavicchio, assist di Fabiano, palla sul secondo palo per Honorio, che sigla.

Sembra lo stesso film biancoceleste di sabato scorso contro l’Acqua&Sapone. Ma stavolta il finale è diverso. A 1’18” Parrel, in posizione defilata, infila l’ottimo Cavicchio con un preciso diagonale, realizzando il suo quarto gol stagionale. A 4” dal suono della sirena, è Dimas (primo gol quest'anno) a bucare Cavicchio, sempre con la Lazio col portiere di movimento. Finisce 2-2 ed è giusto e sacrosanto così. In classifica la Luparense sale a 5, Lazio a 4.

IL CAPITANO – A commentare il match con la Luparense è il capitano Vinicius Bacaro. “Rispetto alla settimana scorsa, nel primo tempo siamo stati poco incisivi, ma nella ripresa c’è stata una svolta. Abbiamo predominato, dimostrando di avere tanto carattere e non mollando fino alla fine. Non dimentichiamo che abbiamo giocato contro i campioni d’Italia in carica, che sicuramente lotteranno anche quest’anno per la conquista di un altro scudetto. E poi il loro portiere è stato davvero super, merita i complimenti. Se dovesse continuare così per tutta la stagione, sarebbe il migliore.  Va sì detto che una grande squadra non deve accontentarsi di un pareggio, ma credo che il risultato di questa sera abbia di più il sapore di una vittoria. Soprattutto perché abbiamo avuto la capacità di pareggiare i conti, quando tutto sembrava dire che la Luparense l’avrebbe spuntata. Credo, dunque, che siamo usciti davvero a testa alta. E poi siamo ad inizio stagione, ci sono giocatori nuovi che devono ancora inserirsi al meglio. Stiamo giocando in modo diverso rispetto all’anno scorso, quando ci difendevamo di più. Quest’anno teniamo più palla, costruiamo molto e creiamo più gioco. Arriverà il momento in cui le palle entreranno davvero. La strada è lunga, ma noi non molliamo”.

ALTER EGO LUPARENSE-LAZIO 2-2 (1-0 p.t.)

ALTER EGO LUPARENSE: Cavicchio, Pedotti, Honorio, Merlim, Caputo, Secchieri, Fabiano, Abdala, Pellegrino, Canal, Buonanno, Putano. All. Colini.

LAZIO: Barigelli, Alcaraz, PC, Salas, Bacaro, Dimas, Tostao, Ippoliti, Foglia, Parrel, Patrizi, Miranda. All. D'Orto.

ARBITRI: Rocco De Francesco (Bari), Arnaldo Ciciarello (Catanzaro), Mauro De Coppi (Conegliano) CRONO: Luca Bizzotto (Bassano del Grappa)

MARCATORI: 11’12’’ Pedotti (LU) del p.t., 9’51’’ Honorio (LU), 18’42’’ Parrel (LA), 19’55’’ Dimas (LA) del s.t.

AMMONITI: Salas (LA), Ippoliti (LA), Pedotti (LU), Alcaraz (LA), Caputo (LU), Parrel (LA)