Lazio Femminile campione d'Italia Juniores

25.05.2015 09:08 di Alessandro Pizzuti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Calcio a 5 live
Lazio Femminile campione d'Italia Juniores

La Lazio si conferma campione d’Italia per la Juniores femminile. Ad un anno dal successo di Aversa, le ragazze di Giorgio Regni si ripetono a Martinsicuro, in finale sulla Vis Lanciano per 8-3. Per le biancocelesti è il secondo titolo della storia in questa categoria, il secondo consecutivo, appunto.

PRIMO TEMPO - E’ la solita Alessia Grieco ad aprire le danze, con un gol dopo appena 38’’. Quello della sua doppietta personale arriva invece 5’, ma dopo un minuto la Vis Lanciano reagisce e, in contropiede, accorcia le distanze con Papponetti sull’assist di De Massis dopo una bella discesa sulla sinistra. Al 7’, però, la Lazio torna avanti di due lunghezze grazie a Bonanni che trasforma il calcio di rigore concesso per fallo su Grieco commesso da Papponetti. Le abruzzesi replicano con tre nitide occasioni da rete, tutte sui piedi di De Massis, ma Tirelli si conferma ottimo portiere e tiene il risultato invariato. Finchè non si scatena ancora Grieco che mette a segno altre due reti per il 5-1 dell’intervallo.

SECONDO TEMPO - La ripresa si apre con un’altra grande risposta di Tirelli, stavolta su Plevano, ma dopo questa occasione per il Lanciano, è di nuovo la Lazio a trovare la via della rete: ci pensa Cipriani a insaccare da due passi sul primo palo l’assist di Grieco, ancora una volta decisiva, come un minuto dopo, quando le due giocatrici si scambiano i ruoli e l’ex Il Ponte incrocia in maniera vincente con il destro, infilando l’angolino alla sinistra del portiere delle abruzzesi. L’orgoglio della Vis Lanciano, comunque, porta le rossonere ad accorciare le distanze: è Plevano che dal fondo, da sinistra, serve il rasoterra per la deviazione sottomisura di Caporali per il 7-2. Il gol dà fiducia a mister Blasetti che inserisce Paolucci come portiere di movimento. E da un’azione in superiorità numerica, Plevano da sinistra serve centralmente Papponetti che gira sul secondo palo per Caporali: doppietta e abruzzesi che ritrovano l’entusiasmo, ma i gol non arriveranno più, almeno per la Vis Lanciano. A segnare infatti è Piancastelli, che fissa il punteggio sull’8-3, risultato che sancisce la vittoria della Lazio.

VIS LANCIANO-LAZIO 3-8 (1-5 p.t.)


VIS LANCIANO: Conserva, Plevano, Paolucci, Papponetti, De Massis, Berbery, Silvestri, Brattelli, Caporali, Vianale, Caporrella, Palomba. All. Blasetti

LAZIO: Tirelli, Bonanni, Barca, Grieco, Piancastelli, Cipriani, Buccino, Colasante, Natoli, Di Sabatino, Luzi, Colombo. All. Regni

MARCATRICI: 38'' e 4'14'' p.t. Grieco (L), 5'39'' Papponetti (V), 6'52'' rig. Bonanni (L), 14'49'' e 15'20'' Grieco (L), 7'07'' s.t. Cipriani (L), 8'19'' Grieco (L), 9'09'' e 11'32'' Caporali (V), 17'24'' Piancastelli (L)     

AMMONITI: Papponetti (V), Paolucci (V), De Massis (V) 

ESPULSI: al 12'37'' s.t. Natoli (L) e Caporali (V) per reciproche scorrettezze

ARBITRI: Oliviero Ciro (Pesaro), Antonio Sessa (Foggia) CRONO: Lorenzo Di Guilmi (Vasto)