Lazio imbattuta, vince anche contro Ancona

31.03.2015 11:52 di Alessandro Pizzuti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Antonio Maggiora Vergano
Foto by: Gennaro Masi
Foto by: Gennaro Masi

Il match di vertice del Girone Sud premia i Marines Lazio, che superano 58-34 i Dolphins Ancona. Gara in equilibrio solo nella prima parte, poi saldamente in mano ai romani, che dalla metà del 2° quarto sono sempre andati a segno con l’attacco. Senza togliere meriti ai Marines, bisogna dire che i dorici erano privi di Harris (squalificato) e man mano hanno perso prima Marchini e poi Soltana. Nel finale così, gli unici a tirare la carretta in attacco sono stati Zaharadka e Silot Pajan, entrambi autori di splendide giocate. I biancocelesti, come accaduto con i Grizzlies, hanno iniziato non benissimo, poi però sono stati un rullo compressore con l’attacco e alla difesa è bastato contenere gli avversari.

La gara vede il vantaggio ospite grazie a un lancio di Zaharadka per Soltana, poi Miller rovescia la situazione sull’8-7 con touchdown ed extra point. La risposta però arriva immediata da un ritorno di kick off di Silot Pajan da 76 yard. Serrini riporta avanti i Marines a inizio 2° quarto, quindi Meneghetti intercetta Zaharadka e ritorna l’ovale fino alle 11 offensive. La difesa dorica resiste 4 tentativi, poi però Soltana, più per lo snap riuscito male che per decisione preventiva, cerca di chiudere senza successo un 4° e 5. Entra Miller sulle 6 d’attacco e invece di cercare l’end zone di corsa, pesca un liberissimo Cerini. I Dolphins tornano in campo e con una magia di Zaharadka per Ragnetti, accorciano sul 22-20. Dodd rende il favore con un lancio nel mezzo per Capra che lo trasforma in un touchdown da 38 yard e con la trasformazione di Bacaro chiude il primo tempo sul 30-20. A inizio ripresa l’on side kick dei biancocelesti recuperato da Capra porta al touchdown di Andrioli. Sul nuovo tentativo di calcio corto, palla a Mosca che la ritorna fino alle 9 dei padroni di casa. Zaharadka corre 5 yard accorciando sul 38-26. L’attacco di casa non si ferma più e tocca a Biancalana andare a segno. I Dolphins sembrano alla corda e invece Zaharadka chiude con coraggio un 4° e 2 e poi va a segno dalle 4, facendo tornare i suoi a -12 (46-34). Gli ospiti recuperano anche l’on side kick successivo, ma sono costretti al punt e a inizio ultimo quarto è ancora Andrioli a realizzare il 52-34. Zaharadka viene poi saccato da Abera e il secondo sigillo personale di Capra (splendido touchdown da un lancio corto di Dodd, portato a spasso per 60 yard) fissa il 58-34. I Dolphins cercano un’ultima risposta, ma si fermano su 4° e goal dalle 7 yard. Sei lanci da touchdown premiano Dodd con l’MVP, ma molto bene anche Miller, Capra e Andrioli per i Marines. Ottimo Silot Pajan così come Zaharadka, tra gli ospiti. Crew contestata un po' di qua e un po' di là, ma porta a casa la sufficienza.

Marines Lazio 58
Dolphins Ancona 34
Quarti: 8-13 22-7 16-14 12-0
Marcatori: (DA) Td Soltana M. 7 yds pass da Zaharadka (Soltana kick), (ML) Td Miller 11 yd run (Miller rush), (DA) Td Silot Pajan 76 yds kick off return, (ML) Td Serrini 24 yds pass da Dodd (Miller rush), (ML) Td Cerini 6 yds pass da Miller, (DA) Td Ragnetti 26 yds pass da Zaharadka (Soltana kick), (ML) Td Capra 38 yds pass da Dodd (Bacaro pass), (ML) Td Andrioli 21 yds pass da Dodd (Bacaro pass), (DA) Td Zaharadka 5 yds run, (ML) Td Biancalana 7 yds pass da Dodd (Dodd rush), (DA) Td Zaharadka 4 yds run (Silot Pajan pass), (ML) Td Andrioli 46 yds pass da Dodd, (ML) Td Capra 60 yds pass da Dodd.