Al Bolzano prima semifinale scudetto

24.04.2015 11:00 di Alessandro Pizzuti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Figh
Al Bolzano prima semifinale scudetto

Va al Bozen l’andata della prima semifinale Scudetto del campionato di Serie A Maschile – 1^ Divisione Nazionale 2014/15. In un Palazzo dello Sport di Castenaso gremito – oltre 1.000 spettatori presenti – gli altoatesini vincono 26-22 (p.t. 13-8) contro il Romagna e ottengono un vantaggio di quattro reti dal quale ripartire il 9 Maggio nel ritorno casalingo. Con un occhio alla semifinale della parte alta del tabellone, Terraquilia Carpi – Junior Fasano, in scena sabato al Pala Bursi di Rubiera.

LA PARTITA. Adrenalina al massimo per il Romagna, che incitato dal pubblico di casa vola subito sul 2-0. Bolzano si sblocca con Dallago, ma al 7′ è di Folli il gol che riporta gli emiliani avanti 3-2. Botta e risposta fino al 14′, con Folli di nuovo e dall’altra parte con la concretezza di Turkovic dai sette metri (4-4). Momento positivo per i locali, bravi a portarsi sul 6-4 al 16′ ed a costringere gli altoatesini al time-out. Alla ripresa del gioco Radovcic e compagni accelerano e al 21′ mettono a referto il loro primo vantaggio del match (7-6). È l’inizio di un break di cinque reti grazie al quale Bozen tocca il suo massimo vantaggio (12-7). Si va al riposo, ospiti in vantaggio sul 13-8.

Inizia la ripresa e il Bozen prova a mettere in ghiaccio l’incontro. Lo fa arrivando a condurre sul 16-10 con la rete di Gaeta al 35′. Il Romagna non ci sta e reagisce. Bulzamini in contropiede mette alle spalle di Tsilimparis la palla del 16-12. Time-out chiamato da Fusina. Momento buono per gli emiliani, bravi a tornare sul -2 con Folli al 39′ (16-14). E al 42′ il divario è ancora di due segnature, 18-16. Ma il Bozen torna a macinare gioco e gol. Gaeta e Turkovic sono l’anima dell’allungo che, sul 23-17 al 51′, costringe Tassinari al time-out. Alla ripresa del gioco in casa Romagna sale in cattedra il giovane Bulzamini, autore di alcune belle conclusioni dalla distanza che permettono ai suoi di restare aggrappati al match (25-21). Nel finale, in doppia superiorità numerica, Turkovic sigla il gol del 26-21. C’è tempo per l’ultima marcatura dei padroni di casa. Si chiude sul 26-22 e il 9 Maggio prossimo, stavolta a Bolzano, si ripartirà dal +4 in favore per gli altoatesini. In palio c’è la finale Scudetto.

Sabato, intanto, va in scena l’altra semifinale della Serie A Maschile 2014/15. Al Pala Bursi di Rubiera la Terraquilia Carpi affronta i campioni d’Italia della Junior Fasano (h 19:00).

SEMIFINALI SCUDETTO \ Andata

22 Aprile | a Castenaso
h 19:00 | Romagna – Bozen 22-26 (p.t. 8-13)
Romagna: Errante, Bulzamini G, Vanoli 1, Bulzamini D. 4, Mei, Ceroni 5, Rossi, Tassinari D, Matteo Folli 8, Panetti, Tassinari F. 3, Dall’Aglio, Cavina 1, Manuele Folli. All: Domenico Tassinari
Bozen: Dallago 3, Waldner, Starcevic, Kammerer, Ebnicher, Radovcic 5, Sporcic 2, Jurina, Tsilimparis, Gaeta 7, Pircher, Innerebner, Turkovic 9. All: Alessandro Fusina
Arbitri: Zendali – Riello

25 Aprile | a Rubiera
h 19:00 | Terraquilia Carpi – Junior Fasano
Arbitri: Cosenza – Schiavone