E' il giorno della Formula E

14.04.2018 11:48 di Alessandro Pizzuti Twitter:   articolo letto 61 volte
Fonte: Comune di Roma
E' il giorno della Formula E

E’ l’evento di punta del 2018 nella Capitale, Roma ospita per la prima volta l’E-Prix, il Gran Premio della Formula Elettrica che darà vita a uno spettacolo automobilistico su un circuito sensazionale nel cuore dell’Eur. Il tracciato della competizione è di 2,8 km per 19 giri tra via Cristoforo Colombo e Palazzo dei Congressi. Da oltre sei mesi gli uffici e l’Amministrazione, in sinergia con gli organizzatori, sono al lavoro per la migliore pianificazione e gestione della corsa dei bolidi elettrici. Dettagli nella nostra notizia-evento. Sul sito ufficiale della manifestazione  tutto quel che c'è da sapere sulla competizione.

In tema di modifiche alla viabilità per consentire lo svolgimento del Prix, l'informazione in tempo reale è sul sito di Roma Mobilità . Questi gli elementi principali: dalle 20.30 del 12 alle 5.30 del 16 aprile è in vigore il divieto di circolazione nell’area del circuito dell'E-Prix. Prevista dunque la chiusura di via Cristoforo Colombo, tra via Laurentina e viale dell’Oceano Atlantico.

A ridosso della gara proseguono gli allestimenti con le conseguenti limitazioni alla sosta, al transito e con deviazioni dei bus nell'intera zona dell'Eur. "È stata condotta anche una vasta operazione di decoro con sgomberi e bonifiche lungo la Cristoforo Colombo, in prossimità delle aree interessate dal Gran Premio", afferma Pinuccia Montanari, assessora alla Sostenibilità Ambientale di Roma Capitale. "Un’operazione congiunta, su input dell'Assessorato, condotta dal nucleo Pics della Polizia Locale, Ama e Servizio Giardini di Roma Capitale”.

Il piano viabilità, messo a punto da Roma Mobilità, è concepito (afferma la stessa agenzia in una nota) "per regolare l'afflusso e il deflusso dal circuito e decongestionare la circolazione stradale durante l'allestimento e lo smontaggio delle strutture". Per elaborarlo, e per controllare sul momento i flussi di traffico, Roma Mobilità si avvale di sistemi Its (Intelligent Transport System), tra i quali il "Big Data" di Infoblu. Grazie ad essi l'agenzia conta di "ridurre al minimo i disagi per chi dovrà muoversi da o verso l'Eur".

Dopo la gara è subito previsto il ripristino delle normali condizioni di traffico e di viabilità nell'intera zona. Gradualmente si riaprirà al traffico pubblico e privato, i parcheggi torneranno utilizzabili e i bus riprenderanno a viaggiare sui consueti percorsi. Domenica 15 aprile iniziano i lavori di disallestimento: tutte le strade del quartiere Eur tornano percorribili a piedi. La conclusione dei lavori con il completo ripristino e il ritorno alle normali condizioni di viabilità è prevista per il 22 aprile.

Potenziato il trasporto pubblico (bus e metro B): “In vista della gara vogliamo ridurre al minimo i disagi e facilitare gli spostamenti dei cittadini nel quartiere e dei visitatori che dovranno raggiungere il circuito", dichiara l’assessora alla Città in Movimento, Linda Meleo. "Obiettivo è incentivare l’utilizzo del trasporto pubblico e limitare la circolazione delle auto. Lo schema di circolazione messo in campo è pensato per minimizzare gli impatti sulla viabilità". Nel dettaglio:

Servizio bus. Previste corse aggiuntive sulle Linee 30-170-700-705-708-714-722-723-764-771-777-779-788-791 per venerdì 13 dalle ore 6.30 alle ore 10 e dalle ore 15.30 alle ore 19.30 e sabato 14 aprile dalle ore 10 alle ore 19.

Metro. Programmata l'intensificazione della metro B per sabato 14 aprile con 48 corse aggiuntive e 6 treni in più rispetto all’ordinario.

Roma-Lido. Potenziato il servizio con 24 corse aggiuntive tra Piramide e Acilia e viceversa, nelle fasce orarie 8.30-11.10 e 16.50-19.30.

Anche la Protezione Civile di Roma Capitale è impegnata nell'evento, con circa quattocento unità per turno, lungo l’intero percorso di gara. I volontari agiscono sulle sei aree di coordinamento individuate nell’ambito del circuito, in particolare sui corridoi dei mezzi di soccorso, sulle aree verdi riservate al pubblico non pagante e nei pressi dei ponti pedonali. Personale della Protezione Civile è inoltre presente al centro di controllo dell’evento, allestito al Palazzo dei Congressi.