Prima sconfitta, per i quarti una tra Cina, Corea del Sud, Turchia e Brasile

 di Alessandro Pizzuti  articolo letto 1376 volte
Fonte: dotvolley.it
Prima sconfitta, per i quarti una tra Cina, Corea del Sud, Turchia e Brasile

La corsa della ragazze azzurre del volley femminile si ferma, dopo quattro vittorie consecutive, contro la Russia al tie break 2-3 (28-26, 19-25, 25-22, 16-25, 11-15). Le azzurre chiudono così il raggruppamento A al secondo posto, e nei quarti di finale dei giochi olimpiaci affronteranno una tra Cina, Corea del Sud, Turchia e Brasile in base alle ultime partite del gruppo B. La partita ha confermato l’equivalenza globale tra Italia e Russia, rotta solo dalle individualità avversarie.

Le atlete guidate dal ct Massimo Barbolini giocano una buona partita ma sono costrette ad arrendersi allo strapotere fisico delle ragazzone dell’est, una squadra votata soprattutto ad attaccare. E proprio le bordate martellanti da ogni zona della rete di Goncharova (33 punti) e Gamova (31 punti) fanno la differenza. Brillante pure la palleggiatrice dell’ex Unione sovietica Startseva.

Tra le azzurre in evidenza Lucia Bosetti che, nonostante qualche centimetro in meno, mette per terra 19 punti. La top scorer della serata è la solita e affidabile Simona Gioli con 21 punti. Si vede a fasi alterne Antonella Del Core, meglio in attacco che in ricezione, con 12 punti. Anche Carolina Costagrande non trova lo stesso ritmo dell’anno scorso nella World cup.