Al Perugia la Coppa Italia

11.02.2019 18:34 di Alessandro Pizzuti Twitter:    Vedi letture
Fonte: oasport
Al Perugia la Coppa Italia

Il regno di Perugia continua, la maledizione di Civitanova non viene sfatata. I Block Devils hanno conquistato la Coppa Italia 2019 di volley maschile sconfiggendo la Lube per 3-2 (21-25; 21-25; 26-24; 25-23; 15-13) e hanno così scritto il proprio nome nell’albo d’oro per la seconda volta nella storia, difendendo il titolo conquistato dodici mesi fa quando annichilirono proprio i cucinieri nell’atto conclusivo. All’Unipol Arena di Bologna, dopo addirittura 143 minuti di battaglia, i ragazzi di Lorenzo Bernardi sono riusciti a confezionare una pazzesca rimonta dallo 0-2 e hanno inflitto un nuovo sonoro ko ai marchigiani che hanno perso il settimo atto conclusivo nel giro di quindici mesi: il tabù continua per i biancorossi che arrivano sempre al match decisivo ma poi non riescono ad alzare al cielo il trofeo.

I Campioni d’Italia conservano la coccarda sulla maglia e si confermano la squadra migliore entro i nostri confini anche se hanno rischiato seriamente di perdere contro un avversario mai domo e che, avanti 2-0, ha accarezzato seriamente il sogno di gustarsi la festa. Prestazione di lusso dello schiacciatore Wilfredo Leon (26 punti, 3 aces) e dell’opposto Aleksandar Atanasijevic (18, 2 aces) ma a cambiare le sorti dell’incontro è stato il regista Luciano De Cecco (6, 3 aces) che ha modificato il sistema di gioco esaltando al meglio i compagni. Show del centrale Fabio Ricci (11) che ha spaccato in due il quarto set e il tie-break insieme a Leon, doppia cifra anche per l’altro martello Filippo Lanza (12), al centro Marko Podrascanin (8), Massimo Colaci il libero. Civitanova si è aggrappata per larghi tratti al bomber Tsvetan Sokolov (25) e al martello Osmany Juantorena (17), i cinque muri del centrale Simon e le 13 marcature di Leal si sono fatte sentire ma non è bastato.

Perugia prova un allungo in avvio di primo set (8-5, ace di De Cecco) ma Civitanova recupera con i muri di Juantorena e Simon. Ribaltone immediato: ace della Pantera, staffilata di Sokolov, muro di Leal su Atanasijevic e 13-10 per i cucinieri. Perugia soffre, Leon non è al meglio, Atanasijevic sbaglia mentre Sokolov e Leal sono implacabili.

I Block Devils volano sul 6-1 all’inizio del secondo parziale con l’ace di Ricci e i muri di Lanza e Podrascanin ma due buoni colpi di Diamantini e il coriaceo Juantorena permettono il pareggio a quota 8. Si procede punto a punto fino al 13-13, poi Civitanova allunga: sassata di Sokolov e muro di Simon per il 16-13. I ragazzi di Fefé De Giorgi conservano il break, Diamantini non sbaglia il primo tempo del 22-20. Lisciata di Podrascanin, ace di Leal e chiusura di Sokolov per il 2-0 dei vicecampioni d’Italia, d’Europa e del Mondo.

Ace di Podrascanin e Atanasijevic per incominciare alla grande la terza frazione (4-1), De Cecco cambia l’impostazione del gioco e arriva un rapido 11-5 con un muro su Sokolov e due aces consecutivi del capitano. I Block Devils volano sul 19-12 ma Civitanova ha una reazione d’orgoglio con Juantorena e Sokolov che permette di risalire fino al 18-20. Finale tiratissimo, Leal agguanta il pari a quota 24 ma Leon trova due punti consecutivi e prolunga l’incontro.

La Lube si porta sul 7-3 nel quarto set, Sokolov e Juantorena giocano bene e arriva anche il 14-11. Ace di Sokolov e Leal per il 19-16, i biancorossi vedono la Coppa ma non hanno fatto i conti con Ricci che firma tre primi tempi consecutivi per il 20-19. Leon trova due aces consecutivi e si va al tie-break. Punto a punto tiratissimo, per tre volte Civitanova recupera due lunghezze di svantaggio ma sul 12-12 non si può fare nulla: pipe di Leon, muro di Lanza su Juantorena, lungolinea di Leon e festa rossonera.