Pari in Olanda, Gabbiadini un gran gol

23.11.2014 16:44 di Alessandro Pizzuti Twitter:    Vedi letture
Fonte: mondopallone.it
Pari in Olanda, Gabbiadini un gran gol

Pari e patta nella gara d’andata dello spareggio per i Mondiali 2015 di calcio femminile. Coraggiosa e spavalda in avvio, l’Italia passa al 19′ con un gol di pura classe di Gabbiadini, per un vantaggio che regge sino all’avvio di ripresa, quando l’Olanda è fulminante in contropiede e pareggia con Miedema. Tutto il secondo tempo è un’eterna sofferenza, con le olandesi più veloci e abili nel fraseggio, ma la truppa di Antonio Cabrini torna a casa con un pari con gol in trasferta buon biglietto da visita in vista del ritorno al Bentegodi. 

Partenza arrembante delle azzurre, che pressano alto a ostacolare le fonti di gioco dell’Olanda, che esce alla distanza e ci mette un po’ a prendere confidenza con la partita. Spettacolare la cornice offerta da un Kyocera Stadion pieno, con le padrone di casa sostenute da un tifo incessante e caloroso. Italia fragile sulle fasce difensivamente, coi difensori in difficoltà contro avversarie che saltano l’uomo e creano pericolo. Dopo i pericoli di rito (attentissima Giuliani), la svolta: è il 19′ quando Gabbiadini batte Geurts con un destro a giro bellissimo, da fuoriclasse. Gioia meritata per l’attaccante azzurro, che tratta benissimo il pallone e può potenzialmente accendere la squadra con la giocata, col colpo di genio. Da qui in poi e sino all’intervallo il forcing delle olandesi non produce particolari insidie se non sui calci piazzati, sui cui sviluppi Manieri e compagne rischiano troppo: 0-1 all’intervallo e Cabrini si gode il gol fuori casa.

Al rientro, Olanda più distesa, carica, concreta ed ecco che l’Italia, seppure attenta e concentrata, paga dazio: al 54′ la ripartenza arancione è micidiale e Miedema impatta. Da qui in poi le ragazze perdono brillantezza e arretrano il baricentro; l’Olanda, veloce sugli esterni e brillante nel gioco, inizia un assedio che terminerà solo al triplice fischio di Teodore Albon: tiri da fuori e mischie in area, salvataggi azzurri sulla linea, brividi per la delegazione italiana. Grazie anche alla lucidità di Giuliani nelle uscite e nel finale, l’Italia si salva e porta a casa un 1-1 che è oro colato alla luce di quanto visto nella ripresa.

OLANDA-ITALIA 1-1 (0-1)
Olanda (4-3-3): Geurts, Van der Gragt, Van Den Berg, Van Lunteren, Middag, Spitse, Van de Donk, Worm, Melis (55′ Van de Ven), Miedema, Martens. A disposizione: van Veenendaal, Bito, Janssen, Van den Heiligenberg, Mourmans, Roord. All.: Roger Reijners
Italia (4-3-1-2): Giuliani, Manieri (77′ Camporese), D’Adda, Gama, Salvai, Cernoia (57′ Tuttino), Stracchi, Rosucci, Girelli (65′ Iannella), Gabbiadini, Panico. A disp.: Schroffenegger, Di Criscio, Brumana, Mason. All.: Antonio Cabrini
Arbitro: Teodora Albon (Romania)
Marcatrici: 19′ Gabbiadini (I), 54′ Miedema (O)
Note – Ammonita: Cernoia (I)