Quindici partite per il mondiale U20 con il debutto dell'Italia di Troncon

26.11.2014 16:05 di Alessandro Pizzuti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Brescia Oggi
Quindici partite per il mondiale U20 con il debutto dell'Italia di Troncon

Calvisano è pronta a diventare capitale del rugby mondiale: ufficializzate da parte di Federugby e federazione internazionale le date del Mondiale Under 20 di rugby che si svolgerà a Calvisano, Viadana e Parma a giugno 2015, preludio dell'ottava Coppa del Mondo che si giocherà in Inghilterra da settembre a metà ottobre. E mentre le finali per i primi sei posti verranno giocate sabato 20 allo «Zini» di Cremona, tra il 2 giugno - data di apertura dello Junior Championship - e la serata conclusiva, Calvisano sarà il centro del rugby giovanile mondiale, ospitando quindici dei trenta incontri complessivi previsti.
La formula del Mondiale, che prevede dodici formazioni divise in tre gironi (A con Inghilterra, Francia, Galles e Giappone; B con Sudafrica, Australia, Samoa e Italia; e C con Nuova Zelanda, Irlanda, Argentina e Scozia), presenterà in cartellone tre partite in ciascuna giornata di torneo, in fasce delle 16.30, 18.30 e 20.30 che consentiranno agli appassionati di rimanere allo stadio diverse ore per vedere un ininterrotto spettacolo di rugby di alto livello.
L'impianto di via San Michele a Calvisano - in parallelo con il «XXV Aprile», sede delle Zebre di Parma - aprirà il Mundial ospitando martedì 2 giugno l'esordio degli Azzurrini di Troncon contro il Sudafrica alle 20.30, dop Francia-Galles e Inghilterra-Giappone (mentre il mantovano 'Zaffanella' esordirà dopo più di una settimana, il 10). A cadenza di quattro giorni l'impianto bresciano vedrà quindi un'altra batteria di partite, sia sabato 6 (Irlanda-Scozia, Nuova Zelanda-Argentina e Inghilterra-Galles) che mercoledì 10 giugno (Argentina-Scozia, Zamoa-Italia e Sudafrica-Australia) a conclusione della fase a gironi.
A PARTIRE da lunedì 15 sono previste le sei semifinali equamente divise tra lo «Zaffanella» e lo stesso Peroni, cui toccherà il compito di ospitare le finali di consolazione 8°-12° posto mentre in contemporanea il maggiore impianto di Cremona, lo 'Zini' appunto, sarà la sede delle finali dal 1° al 6° posto.
«Siamo particolarmente contenti di ospitare un evento così importante, con le migliori squadre mondiali che mostrano i loro migliori talenti - le parole del presidente del Calvisano, Alessandro Vaccari -. Conosciute con precisione le date, ci stiamo già adoperando per garantire che tutto, dall'accoglienza alla parte impiantistica, venga preparato a dovere in vista del prossimo 2 giugno. Eventi come questi sono una bella vetrina per il nostro movimento, per Calvisano e per tutto il territorio: sarà un'occasione di grande prestigio che ci troverà preparati».