Derby di Roma: lo vince la Lazio

28.04.2013 07:36 di Alessandro Pizzuti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lazio Rugby
Derby di Roma: lo vince la Lazio

I biancocelesti portano a casa la stracittadina con tanto di bonus offensivo, rifacendosi del KO dell’andata. A Ponte Galeria finisce 20 a 29.
La Lazio iniziava la partita nel migliore dei modi, sbloccando il risultato dopo quattro minuti con il piede di Gerber. La risposta dei ministeriali non si faceva attendere: il XV di Presutti mandava in meta poco dopo il mediano di mischia Benetti. Lo stesso Benetti falliva la trasformazione e ci riprovava poco dopo, sempre dalla piazzola, fallendo una seconda volta. La partita poi sembrava addormentarsi, con il gioco condizionato dalla pioggia incessante e dalle tante mischie. Al 26’ si era ancora sul 5-3 quando da una maul avanzante dei biancocelesti Michele Nitoglia si staccava e atterrava in meta. Gerber trasformava completando il sorpasso della Lazio. Poco dopo, appena prima della mezz’ora, gli ospiti si ripetevano: questa volta era Fabiani ad approfittare di una disattenzione della difesa delle Fiamme su calcio: con la meta del tallonatore (eletto man of the match al termine degli 80 minuti) trasformata da Gerber, il tabellone segnava 5-17. La Lazio continuava a macinare gioco. Al 32’ dopo un bell’avanzamento in mischia chiusa capitan Colabianchi schiacciava la meta del 5-22. In chiusura di primo tempo i padroni di casa accorciavano le distanze dalla piazzola.
All’inizio della ripresa era ancora la Lazio a essere padrona del campo. La superiorità dei biancocelesti valeva, al quarto d’ora, una meta di punizione per falli ripetuti in mischia (trasformata dal solito Gerber) che significava bonus, oltre a una seria ipoteca sulla vittoria finale. Sul restart le Fiamme accorciavano le distanze con una meta di De Gaspari, abile a schiacciare il pallone dopo un controllo fallito da Bruni che, però, sembrava aver annullato. In chiusura di partita Suaria realizzava la segnatura che accorciava le distanze. La trasformazione di Benetti a nulla seriva, se non a fissare il risultato sul 20 a 29 finale.


Il tabellino:
Fiamme Oro Roma vs SS Lazio Rugby (20-29)


Fiamme Oro: Mariani; De Gaspari, Massaro, Valcastelli, Andreucci; Canna (5’ st Calandro), Benetti (39’ st Marinaro); Sutto, Balsemin, Zitelli; Cazzola, Mammana; Duca (21’ st Pettinari), Cerqua (cap), Di Stefano (13’ st Suaria).


Lazio: Rubini G.; Giancarlini, Bisegni, Gerber, Tartaglia; Bruni S., Giangrande (35’ st Canale S.); Colabianchi (cap), Zanini (29’ st Filippucci), Riccioli (16’ st Keogh); Nardi, Nitoglia M. (35’ – 40’ st Cannone); Young (23’ st Pepoli), Fabiani (39’ st Pietrosanti), Cannone (19’ st Panico).


Marcatori: primo tempo: 4’ cp Gerber (0-3); 9’ meta Benetti (5-3); 26’ meta Nitoglia tr. Gerber (5-10); 29’ meta Fabiani tr. Gerber (5-17); 32’ meta Colabianchi (5-22); 41’ cp Benetti (8-22); secondo tempo: 13’ meta di punizione Lazio tr. Gerber (8-29); 14’ meta De Gaspari (13-29); 39’ meta Suaria tr. Benetti (20-29).
Arbitro: sig. Liperini (Livorno)
Gdl: Sironi (Colleferro) e Pier’Antoni (Roma)
MVP: Fabiani (Lazio)
Cartellini: giallo a Panico (Lazio) al 34’ st.
Calciatori: Gerber (Lazio) 4 su 5, Benetti (FFOO) 2 su 5.
Punti in classifica: FFOO 0, Lazio 5.