Terza vittoria consecutiva per la Lazio

01.02.2014 20:13 di Alessandro Pizzuti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lazio Pallanuoto
Terza vittoria consecutiva per la Lazio

Terza vittoria consecutiva per la Lazio che supera il Nervi 15 a 7. Biancocelesti a più 9 dalla zona salvezza e con 6 punti di vantaggio su quella play off. Primo gol del classe ’95 Mele: “Lo dedico alla squadra”. Formiconi: “Raccogliamo i frutti del nostro lavoro”.

GENOVA- Sulla scia dell’entusiasmo le aquile non sbagliano e incassano altri 3 punti fondamentali per assicurarsi la salvezza e puntare ai play off. Terza vittoria consecutiva per la Lazio Nuoto che nella 15^ giornata del campionato di A1 di pallanuoto vince in trasferta contro l’Albaro Nervi 15 a 7. I numeri sono dalla parte dei biancocelesti che, registrata la difesa, hanno ottenuto il quarto successo nelle ultime 5 uscite. Uno score che garantisce un margine di 9 punti sul penultimo posto e ben 6 lunghezze di vantaggio sull’ottavo, l’ultimo buono per i play off. Merito, ancora una volta, della sapiente guida di mister Formiconi e di un gruppo solido in cui oggi sono emerse le individualità dei senatori, Calcaterra e Vittorioso (3 gol ciascuno), la grinta di Di Rocco e Colosimo e la forza dei giovani, su tutti il classe ’95 Mele, al battesimo del gol nel massimo campionato.

IL MATCH- Nervi avanti per la prima e unica volta del confronto, dopo 50’’, con gol di Acosta Merino, a cui replica subito la Lazio con un micidiale uno-due firmato Maddaluno-Di Rocco in meno di un minuto. Capitan Vittorioso prende le distanze (1-3) accorciate poco dopo da Colombo. Un rigore trasformato da Colosimo in extremis, chiude la prima frazione (2-4). Il secondo quarto si apre all’insegna dello spettacolo: in avvio Giordano riavvicina i liguri ma con una tripletta di bomber Calcaterra e, in mezzo, il secondo gol di “speedy” Di Rocco, la Lazio ristabilisce le distanze (3-7). Il Nervi non ci sta e reagisce ancora con Colombo. Dopo una fase di stallo si va all’intervallo lungo, il terzo tempo inizia con la rete di Giordano che illude i suoi fino alla doppietta del solito Colosimo e al sigillo di Africano (5-10), che chiude il parziale. Negli ultimi otto minuti la Lazio dilaga, Gianni trasforma il terzo rigore del confronto. A Priolo e Hazui risponde con altri due gol Vittorioso. C’è spazio poi per la prima marcatura in A1 di Mele e per Leporale che chiude il confronto.

UN MELE AL GIORNO… “Siamo stati superiori, loro hanno segnato su errori nostri, li abbiamo comunque sempre tenuti distanti fino all’ultimo tempo quando è arrivato finalmente questo gol, segnato dopo tante partite nelle quali avrei avuto bisogno di una porta da rugby, come mi dicono sempre i miei compagni –  ci scherza su Alessandro Mele, entrato finalmente nel club dei grandi - Antonio mi ha visto all’ultimo in posizione cinque e ho fatto gol nonostante il tocco di Vio, sono molto contento, mi sono sbloccato, tutta la squadra mi ha festeggiato da Roberto, il primo, fino ad Antonio. Mi hanno chiamato i genitori, ma voglio dedicare questa rete ai miei compagni soprattutto perché mi hanno sempre sostenuto spingendomi a migliorare, una dedica anche a Pierluigi, è grazie a lui se gioco e se sono qui, essere allenato da uno come lui è un onore non solo dal punto di vista tattico, cresci anche quando lo senti parlare di tutte le sue esperienze”.

Proprio il mister Pierluigi Formiconi si gode il momento: “Abbiamo giocato abbastanza bene, quando devi vincere per forza, non è mai semplice, prima della gara ero un po’ preoccupato perché quando giochi contro chi non ha niente da perdere non si sa mai, la striscia di risultati è buona - spiega il tecnico che analizza così il ritardo con cui la Lazio ha iniziato a incassare vittorie - quando sono stato fuori a inizio campionato per la broncopolmonite, siamo stati penalizzati, abbiamo iniziato a lavorare più avanti ma adesso raccogliamo i frutti del nostro lavoro, oggi ci mancavano alcuni giocatori e ho fatto entrare Ambrosini, Vitale, Correggia che hanno giocato bene, giochiamo meglio tutti e continuiamo il nostro processo di crescita, vogliamo fare un grande girone di ritorno, del resto qualche regalo lo abbiamo fatto nel girone d’andata e ora vogliamo vedere se il valore degli avversari è veramente quello”.

Insomma sognare, soprattutto adesso, non costa nulla, sabato però un nuovo impegno complicato, ancora in trasferta contro Savona.

IL TABELLINO:

ALBARO NERVI-SS LAZIO NUOTO 7-15

ALBARO NERVI: Vio , Generini , Giordano 2, Colombo 2, Priolo 1, Benedetti , Nunome Keygo , Messina , Hazui Shota 1, Ronda Alessandro , Acosta Merino 1, Pesenti , Fissi Alberto . All. Ivaldi

SS LAZIO NUOTO: Bisegna , Ambrosini , Colosimo 2(1 rig.), Africano 1, Gianni 1(1 rig.), Di Rocco 2, Vitale , Vittorioso 3, Leporale 1, Calcaterra 3(1 rig.), Maddaluno 1, Mele 1, Correggia . All. Formiconi

Arbitri: Pascucci e Calabro

Note 

Parziali: 2-4 2-4 1-2 2-5 Spettatori 100 circa. Nessuno uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: Nervi 4/9, Lazio 6/8 +3 rig Un rigore assegnato contro il Nervi per aver chiamato time out con palla in mano.