VERSIONE MOBILE
  Sabato 18 Aprile 2015  
PALLANUOTO
QUALE SPORT VORRESTI VEDERE NELLE NOSTRE NEWS
  
  
  
  
  
  
  

PALLANUOTO

Settebello: inizio con l'Australia beneaugurante

29.07.2012 18:25 di Alessandro Pizzuti  articolo letto 808 volte
Fonte: Federnuoto
Settebello: inizio  con l'Australia beneaugurante

Il Settebello campione del mondo rompe il ghiaccio alla XXX Olimpiade e batte 8-5 l'Australia nell'esordio del giorne A. Azzurri, sempre avanti nel punteggio anche di quattro gol nel secondo tempo, molto bene in difesa con due gol subiti in inferiorità numerica e bene in attacco con oltre il 60% delle realizzazioni, 8/13. Dopodomani c'è la Grecia alle 15.30 locali (+1 ora in Italia). Domani l'esordio del Setterosa campione europeo sempre contro l'Australia alle 15.30.  Primo tempo perfetto per gli azzurri che segnano tre gol in superiorità numerica (100% di realizzazione) e difendono di lusso concedendo quattro falli gravi senza nessuna realizzazione. E' Gitto che apre le marcature con un bel gol dal centro su assist di Felugo dopo due minuti. Gli aussies reagiscono e provano fuori con Tempesti che stoppa le conclusioni in uomo in più di Howden e Campbel. Premus è bravo al centro a prendere fallo grave e a realizzare dopo una bella azione manovrata da sotto per il 2-0. Il Settebello difende aggressivo e stoppa gli attacchi gialloverdi, mentre Giorgetti dal lato spara la bomba sotto la traversa per il 3-0 che chiude il parziale.
Nel secondo quarto c'è la reazione australiana con Cleland che trova il primo gol in superiorità numerica. I canguri ci provano e Margeta fischia rigore al centro, con McGregor che spreca con un controfallo fischiato per invasione (c'era stata anche la parata di Tempesti). Dal possibile -1, al +3 con Aicardi, rientrato dopo il lungo infortunio al pollice della mano destra, che rompe il ghiaccio da sotto finalizzando la quarta superiorità su quattro tentativi. Gli azzurri giocano bene sono sciolti e vanno ancora in gol con Felugo da fuori, sempre con l'uomo in più, per il massimo vantaggio dell'incontro +4 e il 100% delle realizzazioni in extraplayer. Poi un leggero calo che durerà un tempo e mezzo. Nel frattempo Campbel trova da fuori, con un effetto strano sull'acqua che beffa Tempesti, il gol del meno tre e della speranza australiana. Presciutti fallisce una controfuga delle sue ben stoppato a tu per tu con il portiere, ed Aicardi sporca la perfezione in superiorità numerica, sbagliando la prima da sotto. Il tempo si chiude con il palo del volenteroso Roach che tira forte alla sinistra di Tempesti senza trovare la rete.
Nel terzo quarto soffriamo la pressione della difesa australiana che aumenta le proprie bracciate e la velocità in acqua dopo il gol del meno due di Howden che apre il parziale (5-3). Tempesti è un leone e con le sue leve da airone riesce a prende tutti i tiri in extraplayers ancora di Howden e di Younger. Premus prende il terzo fallo grave ed in attacco subiamo una pausa avendo perso uno dei due centroboa titolari.
Il quarto parziale è scoppiettante con Giorgetti che scaccia le paure ed in avvio regala di nuovo il più tre azzurro (6-3), con una pregevole girata che trova il buco nell'angolo corto della porta difesa da Dennerley. Figlioli, il grande ex, si sblocca ed in superiorità fa 7-3 per il nuovo massimo vantaggio a metà tempo. In difesa ci rilassiamo e subiamo i gol prima di Roach da posizione 5, e poi da Catterill che è lesto a rubare palla a Tempesti e beffarlo da sotto. A due dal termine e sopra di due gol gli azzurri controllano bene in difesa e temporeggiano in attacco. Nel tentativo di pressing, Margeta fischia l'ultima superiorità italiana che Felugo con freddezza trasforma regalandosi la personale doppietta e fissando il punteggio sull'8-5.
   
Il tabellino Italia-Australia 8-5
Italia: Tempesti, Perez, Gitto 1, Figlioli 1, Giorgetti 2, Felugo 2, Giacoppo, Gallo, Presciutti, Fiorentini, Aicardi 1, Premus 1, Pastorino. All. Campagna.
Australia: Dennerley, Campbell 1, Cleland 1, Cotterill 1, Younger, Beadsworth, Roach 1, McGregor, Whalan, Woods, Howden 1, Miller, Clark. All. Fox.
Arbitri: Margeta (Slo) e Koryzna (Pol).
Note: parziali 3-0, 2-2, 0-1, 3-2. Usciti per limite di falli Premus (I) a 2'16 del terzo tempo e Miller (A) a 2'10 del quarto tempo, Superiorità numeriche: Italia 8/14, Australia 2/10 + un rigore fallito. Mc Gregor (A) ha commesso controfallo su rigore a 1'40 del secondo tempo, sul 3-1. Spettatori 4000 circa

ITALIA-AUSTRALIA PRECEDENTE BENEAUGURANTE. Quel venerdì 30 luglio del 1948 nessuno poteva mai immaginare che l'Italia campione europea in carica e capitanata da Ermenelgido Arena, travolgendo 9-0 proprio gli Aussies nell'incontro inaugurale della XIV Olimpiade, apriva quella che divenne la prima medaglia d'oro olimpica per la pallanuoto e per la Federazione Italiana Nuoto. Da quel giorno e dopo quell'edizione vittoriosa nacque il mito del "Settebello": il cammino fu rapido e glorioso con il successo al secondo turno contro l'Ungheria, campione in carica da due edizioni. Poi nel girone del terzo turno, valido come semifinale, vittorie contro Francia (5-2) e Egitto (5-1 mentre nel girone finale vittore con Belgio e Olanda che ci laureano per la prima volta campioni olimpici, seguiti da Ungheria e Paesi Bassi.


Altre notizie - Pallanuoto
Altre notizie
 

BOZEN IN TESTA IMBATTUTO

Bozen in testa imbattutoIl Bozen espugna ai tiri dai sette metri il Pala Chiarbola, casa del Trieste e gremito da oltre 1.000 spettatori, e resta imbattuta nella Poule Play-Off del Girone A. L’anticipo della 6^ e ultima giornata, in onda su RAI Sport 1, regala grandi emozioni e tiene aperta la cor...

IMPRESA DEL LATINA

Impresa del  LatinaE' proprio vero che nei playoff può succedere di tutto. Addirittura gara uno dei quarti di finale, dopo...

BRESCIA - MOZZANICA PER SCUDETTO E QUALIFICAZIONE CHAMPIONS

Brescia - Mozzanica per scudetto e qualificazione championsLa presentazione della 23^ giornata del campionato di calcio femminile di Serie A, non può che partire dal match che...

CHAMPIONS E CHALLENGE CUP: IL QUADRO COMPLETO DELLE SEMIFINALI

Champions e Challenge Cup: il quadro completo delle semifinaliIl lungo fine settimana di coppe europee ha stabilito il quadro definitivo delle semifinali delle due massime competizioni...

LAZIO CORSARA A BOGLIASCO

Lazio corsara a BogliascoGrande vittoria in chiave play off per le aquile che sbancano 10 a 7 la Vassallo. Ottima prova dell’ex Vespa:...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 18 Aprile 2015.
   Palla News Norme sulla privacy   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.