Recco campione, primo titolo femminile per Rapallo

19.05.2013 04:31 di Alessandro Pizzuti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Franco Carrella Gazzetta dello Sport
Recco campione, primo titolo femminile per Rapallo

La squadra di Tempestini ha la meglio su Brescia e centra l'accoppiata con la Coppa Italia. Tra le donne, primo titolo per il Rapallo

Cambiano le pedine, la sostanza no. La Pro Recco resta campione, centrando lo scudetto numero 27 e l’accoppiata con la Coppa Italia, nella stagione in cui il parziale disimpegno del patron Volpi aveva mischiato le carte. A Sori, sul proprio campo, i biancocelesti battono nuovamente il Brescia a tre giorni di distanza da gara-1 (7-8), ed è una soddisfazione doppia per il tecnico Tempestini che fu esonerato cinque anni fa dal club lombardo, lasciando una scia di polemiche e veleni. Per lui è il primo titolo su una panchina maschile, dopo aver guidato al successo la sezione femminile recchese (poi ridiventata Rapallo).


MONOLOGO — – La squadra di casa domina, gli ospiti reggono solo un tempo (3-2). Precisa in superiorità numerica, attentissima in difesa col solito grande Tempesti tra i pali, la Pro Recco allunga in maniera inesorabile nel terzo parziale con quattro reti di fila (da 6- 4 a 10-4) che annichiliscono Del Lungo e compagni. Magnifica la palombella di giacoppo, allo scadere dei 30”, per il 7-4. Finisce 13-5, col tradizionale tuffo collettivo.


DONNE — Ieri, a Civitavecchia, è stato assegnato pure lo scudetto femminile, per la seconda volta attraverso la Final Four. Primo titolo per il Rapallo che supera 11-7 l’Orizzonte Catania (4 gol dell’azzurra Rambaldi, 3 di Sonia Criscuolo) grazie a una splendida partenza (5-1). Ma è come se fosse il bis tricolore, dopo l’acuto della Pro Recco di un anno fa. Nella sfida per il terzo posto, la Mediterranea Imperia batte 7-2 la Ngm Firenze. Buone indicazioni per il c.t. Fabio Conti a due settimane dalle finali di World League che si svolgeranno a Pechino, ricco antipasto dei Mondiali di Barcellona.