Lazio sconfitta a Napoli dal Canottieri

23.10.2013 13:22 di Lazio Nuoto   Vedi letture
Lazio sconfitta a Napoli dal Canottieri

Lazio sconfitta dalla Canottieri, a Napoli finisce 13 a 11. I biancocelesti sprecano troppo e pagano ancora i pochi gol con l’uomo in più. Di Cecca: “Facciamo mea culpa”. Leporale: “Sbagli e sfortuna”. Formiconi: “La sosta per correggere gli errori”.

NAPOLI- Creare occasioni è importante ma bisogna anche riuscire a finalizzarle, altrimenti a festeggiare sono gli altri. E’ quanto ha imparato la Lazio Nuoto al termine della gara odierna alla Scandone di Napoli. Finisce, infatti, con il risultato di 13 a 11 la partita che ha chiuso la terza giornata del campionato A1 di pallanuoto tra la Canottieri e la formazione capitolina. Mentre i partenopei restano a sorpresa a punteggio pieno, i biancocelesti si fermano a tre punti in classifica e possono solo recriminare con se stessi per i tanti errori commessi sotto porta e per la percentuale con l’uomo in più ancora una volta troppo bassa. (2/10).

INIZIO CONVINCENTE- Eppure gli ospiti sembravano entrati in vasca con il piglio giusto grazie al quale si sono portati subito in vantaggio, prima con Colosimo e poi con Gianni (2-0), quest’ultimo top scorer fra i suoi con ben 4 marcature. Ma proprio allo scadere del primo tempo la Canottieri riesce ad acciuffare il pari con Baraldi che fissa il punteggio sul 3 a 3. Il secondo e terzo quarto sono quelli in cui i padroni di casa riescono ad allungare, grazie di nuovo alle reti di Baraldi, poi di Velotto e Campopiano, ma soprattutto grazie agli interventi di Vassallo. L’estremo difensore si esalta anche per i tiri poco precisi della Lazio, tenuta a galla da un Gianni che conferma la sua ottima crescita. Si arriva all’ultima frazione sull’ 8 a 5.

REAZIONE E BEFFA- Nel tempo finale si assiste alla solita dimostrazione di carattere della Lazio: Calcaterra si sveglia e ne infila subito due (8-7). All’ottimo Brguljan rispondono Vittorioso e Leporale, il numero 9 con il secondo gol personale trova il pari (9-9). E’ però un’illusione perché la difesa non tiene e la Canottieri trova un secondo allungo, questa volta decisivo. 
“Abbiamo cominciato bene, perfino con la possibilità di aumentare il vantaggio nel primo tempo e invece allo scadere ci siamo fatti raggiungere con un gol che secondo me è risultato determinante – spiega Mino Di Cecca, in panchina al posto dello squalificato Formiconi - nel secondo e terzo tempo è stato grande il portiere avversario mentre noi abbiamo forzato troppo lasciando a loro il contropiede”. 
Sugli errori laziali Di Cecca aggiunge: “Abbiamo segnato con l’uomo in più solo dal terzo tempo, ma nell’ultimo quarto c’è stata una reazione consistente, sembrava potessimo vincere, purtroppo abbiamo difeso male sulla M e loro ne hanno approfittato, per me la partita non è completamente negativa, nell’ultimo quarto ho visto una reazione della Lazio, i ragazzi si sono sciolti, ma quando crei così tanto devi finalizzare e per questo dobbiamo fare il mea culpa”. 

Sulla stessa linea l’analisi del centroboa laziale Matteo Leporale: “Abbiamo sprecato tanto, traverse e pali che sono rimaste lì o parate eccezionali del portiere avversario, con un po’ di buona sorte potevamo stare sopra ma tra errori nostri e sfortuna è arrivata la sconfitta, quello di oggi – continua Leporale – è comunque un passo avanti rispetto alla Promogest ma dobbiamo migliorare l’uomo in più anche perché questo è un campionato molto equilibrato e dobbiamo farci trovare pronti, tre punti ci avrebbero fatto comodo ma li riprenderemo da qualche parte”. 

“La partita l’abbiamo giocata, non siamo riusciti però a portare via niente – aggiunge infine Pierluigi Formiconi, squalificato ma presente sugli spalti al fianco dei suoi ragazzi - dobbiamo migliorare con l’uomo in più, Marko (Matovic) deve inserirsi, questa sosta servirà per migliorare certi aspetti, ci sono molte squadre alla nostra portata, mi dispiace aver regalato dei punti alla Canottieri che sicuramente ci riprenderemo in casa”. 
Il campionato di A1, infatti, si fermerà nel prossimo week end, si riprenderà sabato 2 novembre alle 15 quando al Salaria Sport Village arriverà il Nervi.

CIRCOLO CANOTTIERI NAPOLI-S.S. LAZIO NUOTO 13-11
CC NAPOLI: Turiello , Buonocore , Campopiano 2, Borrelli , Brguljan 3(1 rig.), Morelli , Ronga 1, Primorac , Parisi , Velotto 4, Baraldi 3, Esposito , Vassallo . All. Zizza
SS LAZIO NUOTO: Bisegna , Matovic Marko , Colosimo 1, Africano , Gianni 4, Di Rocco , Vitale , Vittorioso 1, Leporale 2, Calcaterra 3, Maddaluno , Mele , Correggia. All. Di Cecca
Arbitri: Collantoni e Savarese
Note 

Parziali: 3-3 3-1 2-1 5-6 Spettatori 300 circa. 
Ammonito P. Zizza (All. C) per proteste. 
Superiorità numeriche: Napoli 5/10 +1 rig., Lazio 2/10.