La Lazio batte il Nervi

03.11.2013 13:25 di Lazio Nuoto   Vedi letture
La Lazio batte il Nervi

Al SSV contro l'Albaro finisce 12 a 8. Secondo successo interno per la Lazio poco brillante. Buon avvio ma troppe ingenuità. Formiconi: "Così è dura". 4 gol di Calcaterra: "Merito dei compagni". Prima in casa per i tre "baby"

SALARIA SPORT VILLAGE- La Lazio Nuoto conferma la legge del Salaria Sport Village conquistando la seconda vittoria casalinga consecutiva contro l’Albaro Nervi per 12-8 nella 4^ giornata del massimo campionato di pallanuoto. Alla soddisfazione dei 3 punti incassati, che lanciano la formazione capitolina a quota 6 in classifica, si contrappone però il rammarico per una prova convincente solo a metà. Tanti gli errori dei ragazzi di Formiconi che dopo un buon avvio hanno permesso agli ospiti di rientrare nel match per ben due volte, prima dell'allungo decisivo. Ancora da rivedere le percentuali con l'uomo in più con un 2/11 che non premia il lavoro dei centroboa. Di positivo restano comunque alcune azioni da manuale in controfuga e il debutto casalingo di tre giovanissimi biancocelesti: Mele, Cannella e l'ottimo Correggia che hanno solcato per la prima volta le acque del SSV.

LAZIO A DUE FACCE - Ottima partenza della Lazio che firma un break di 4 gol dopo i primi 3'27'' grazie ad una doppietta di Calcaterra (uno su rigore) e le reti di Di Rocco, tra i migliori, e Africano, quest'ultimo in superiorità numerica. Il Nervi però si sveglia e realizza il gol del 4-1 con Nunome, uno dei due giapponesi che hanno debuttato in A1, con il quale si chiude il tempo. Nel secondo quarto sigla ancora Di Rocco, ma i liguri riaprono la gara nei successivi quattro minuti grazie ad una doppietta di Giordano e alla rete di Generini (5-4). Mister Formiconi chiama time out e striglia i suoi, la Lazio riprende così a giocare e con il solito Calcaterra realizza il 6-4 ad un minuto dalla fine del secondo tempo.

GIOVANI AQUILE- Al termine dell'intervallo lungo i biancocelesti ripartono controllando il vantaggio, sbagliando molto sotto porta nonostante la carica di Vittorioso che sale in cattedra realizzando la doppietta personale, in i mezzo la rete di Giordano (8-5) e l'intervento super di Bisegna che chiude alla grande contro un avversario lanciato uno contro uno. Nell'ultimo tempo il vantaggio aumenta grazie a Calcaterra che va a segno con una splendida bordata dopo venti secondi e apre il break di 3-0 che prosegue con le marcature di Maddaluno (splendido diagonale a fil di palo) e Di Rocco (11-5). Formiconi decide allora di lanciare nella mischia i tre giovani, Correggia, Mele e Cannella (50 anni in tre), quest'ultimo sfiora perfino la prima marcatura in A1, mentre il portiere classe '96 compie un autentico miracolo a tu per tu con Benedetti. Il Nervi non si dà per vinto e si avvicina con Acosta, Messina e Pesenti (11-8). L'ultima emozione la regala Maddaluno per il definitivo 12-8.

RABBIA FORMICONI- Un punteggio che comunque non soddisfa il tecnico della Lazio Nuoto Pierluigi Formiconi apparso contrariato al termine della gara: "Sono arrabbiato, ci siamo complicati un po' la vita, dobbiamo migliorare, sono contento per l'esordio dei ragazzi più giovani, ma bisogna crescere come squadra - spiega il mister che aggiunge - fino al 5-1 è stata una buona Lazio, poi abbiamo mollato, dovevamo vincere con uno scarto più ampio, abbiamo commesso errori che non vedevo da anni, se andiamo avanti così tutto diventa difficile, figuriamoci sabato prossimo con il Savona".

Per nulla contento anche Alessandro Calcaterra, cannoniere laziale, nonostante altri 4 gol realizzati: "Era importante vincere, abbiamo ancora molto da migliorare dal punto di vista del gioco, non si possono regalare gol agli avversari, in altre occasioni invece ci hanno graziato - racconta il centroboa che analizza gli errori - non abbiamo sfruttato molto la superiorità numerica, è un punto su cui lavorare tanto, ma grazie al nostro allenatore e alla sua esperienza riusciremo a fare meglio, oggi ho segnato quattro gol, sono contento perchè il mio rendimento sta crescendo, ma il merito è dei miei compagni".

Sabato prossimo nuovo appuntamento casalingo, al Salaria Sport Village arriverà infatti il Savona.

LAZIO IN TV E IN RADIO: La partita tra Lazio Nuoto e Albaro Nervi andrà in onda martedì 5 novembre su T9SPORT (Ch. 609 del figitale terrestre) alle ore 20.30. Per riascoltare e rivivere le emozioni della diretta radio basta collegarsi alla pagina Spreaker della Lazio Nuoto e scegliere l'evento corrispondente: http://www.spreaker.com/show/diretta_partite_lazio_nuoto_2012_13.

Per foto e info: www.facebook.com/S.S.LazioNuoto o www.sslazionuoto.it

Il tabellino: SS LAZIO NUOTO-ALBARO NERVI 12-8

S.S. LAZIO NUOTO: Bisegna , Matovic Marko , Di Rocco 3, Africano 1, Gianni, Colosimo , Cannella , Vittorioso 2, Leporale , Calcaterra 4(1 rig.), Maddaluno 2, Mele , Correggia . All. Formiconi

ALBARO NERVI: Vio , Generini 2, Giordano 2, Colombo, Priolo , Benedetti , Bonomo, Messina 1, Nunome Keygo 1, Mazui Shota, Acosta 1, Pesenti 1, Ferretti . All. Ivaldi

Parziali: 4-1 2-3 2-1 4-3

Nessuno è uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: Lazio 2/11 e Nervi 3/6. Arbitri: Bianco e Pascucci

Note: Spettatori 300 circa