Battuta l'Olanda, setterosa alle Olimpiadi

Azzurre ai Giochi con Ungheria, Russia e Spagna
 di Alessandro Pizzuti  articolo letto 1361 volte
Fonte: Federnuoto
Battuta l'Olanda, setterosa alle Olimpiadi

 

L'Ungheria ha battuto il Kazakistan 18-5, la Russia ha sconfitto il Canada 7-6, la Spagna ha superato la Grecia campione del mondo 9-7 e l'Italia campione d'Europa ha vinto con l'Olanda campione olimpica 7-6 nei quarti di finale del torneo di qualificazione olimpica di pallanuoto femminile, in svolgimento al centro federale Bruno Bianchi di Trieste. Con questi successi azzurre, magiare, russe e iberiche si qualificano alle Olimpiadi, raggiungendo le già qualificate Gran Bretagna (paese organizzatore), Stati Uniti (vincitori dei Giochi panamericani), Cina (vincitrice del preolimpico asiatico) e Australia (in rappresentanza dell'Oceania). A Londra il torneo - alla quarta edizione - si disputerà presso la Waterpolo Arena dal 30 luglio al 9 agosto. 
         
Italia-Olanda 7-6


Italia: Gigli, Abbate, Casanova, Aiello, Martina Savioli, Lapi, Di Mario 1, Bianconi 1, Emmolo 3, Rambaldi Guidasci, Cotti 2, Frassinetti, Gorlero. All. Conti.
Olanda: Van Der Meijden, Smit 2, Mieke Cabout 2, Hakhverdian, Van Der Sloot, Stomphorst, Van Belkum, Remers 2, Sevenich, Vermeer, Klaassen, Hariet Cabout, Heinis. All. Maugeri.
Arbitri: Stravidis (Gre) e Teixido (Spa).
Delegati FINA: Amini (Iri) e Sharonov (Rus).
Note: parziali 2-2, 3-3, 0-1, 2-0. Uscita per limite di falli Remers (O) a 4'44 del quarto tempo. Superiorità numeriche: Italia 4/11, Olanda 1/3. Spettatori 1200 circa. In tribuna, insieme al presidente della Federnuoto Paolo Barelli e al segretario generale Antonello Panza, il presidente del CONI Gianni Petrucci, il segretario generale Raffaele Pagnozzi e il cittì del Settebello campione del mondo Sandro Campagna.