Si chiude con una sconfitta il ritiro degli azzurri

30.12.2017 14:31 di Alessandro Pizzuti Twitter:   articolo letto 36 volte
Fonte: oasport / FIGH
Si chiude con una sconfitta il ritiro degli azzurri

Si chiude con una sconfitta il mini-ritiro della Nazionale italiana di pallamano maschile ad Atene, arrivata contro i padroni di casa della Grecia con il punteggio di 28-27. In questi casi, tuttavia, il risultato lascia il tempo che trova, poichè ad interessare maggiormente il tecnico Riccardo Trillini sono sicuramente le prestazioni dei suoi ragazzi, unite all’amalgama di un gruppo sempre nuovo, che a gennaio si giocherà il girone di pre-qualificazione ai Mondiali 2019 contro Romania, Isole Far Oer e Ucraina.

Tornando alla partita, la Selezione del Bel Pese si esprimono molto bene nella prima frazione, dove tocca il +6, grazie anche alle reti di Alessio Moretti, top scorer della serata con sette realizzazioni, chiudendo i primi trenta minuti in vantaggio per 17-13, in assoluto controllo del match. Nella ripresa gli ellenici si riportano però sotto, impattando sul 27-27, e mettendo il muso avanti proprio allo scadere. Pesanti anche in questo caso le assenze di Demis Radovcic, Pablo Marrochi ed Ardian Iballi, ma i segnali di crescita mostrati dai più giovani sono un segnale più che positivo, con la ciliegina sulla torta rappresentata dai primi due gol di Giacomo Savini nella Nazionale maggiore.

Gli azzurri, dopo una breve pausa per la fine dell’anno, torneranno ad allenarsi il 3 gennaio in Alto Adige, prima degli impegni previsti nelle giornate di 11, 12 e 13 gennaio, in quel di Bolzano.