Bozen in testa imbattuto

10.04.2015 16:17 di Alessandro Pizzuti Twitter:    Vedi letture
Fonte: figh
Bozen in testa imbattuto

Il Bozen espugna ai tiri dai sette metri il Pala Chiarbola, casa del Trieste e gremito da oltre 1.000 spettatori, e resta imbattuta nella Poule Play-Off del Girone A. L’anticipo della 6^ e ultima giornata, in onda su RAI Sport 1, regala grandi emozioni e tiene aperta la corsa al 2° posto del girone, l’ultimo in grado di assicurare la qualificazione alla Poule d’Ammissione ai Play-Off (17-19 Aprile a Chieti) e quindi un potenziale posto in semifinale Scudetto. Bozen vince 29-28 nella lotteria dei rigori, dopo una partita caratterizzata da perenne parità: 13-13 il finale di primo tempo, 25-25 dopo i 60′ regolamentari. Al fischio finale a Radovcic e compagni vanno 2 punti, mentre con un punto conquistato Trieste sale al 2° posto, ma deve attendere il risultato di Cassano Magnago – Pressano in programma sabato, con trentini ancora in corsa per il possibile sorpasso.

LA PARTITA. L’inizio di partita porta la firma di Demis Radovcic. L’ala sinistra del Bozen segna le prime tre reti della sua squadra, avanti 3-1 al 3′. Trieste, spinta dal numeroso pubblico di casa, impatta al 5′ con Bellomo (3-3) e poi con Oveglia sul 5-5. Al 9′ il primo vantaggio triestino, realizza Dapiran. Ribalta Bolzano: prima Radovcic, poi Pircher (8-7). La gara è equilibrata, dai ritmi vivaci. Gli ospiti hanno, in più, uno Tsilimparis eccellente tra i pali. Gli interventi dell’estremo difensore greco spingono gli altoatesini nel break che vale il 12-10 al 18′. Trieste c’è e piazza il contro-parziale con capitan Visintin e con Bellomo. Si arriva al 26′ con Radojkovic che risponde alla rete di Bozen. È sempre parità, 13-13. Col risultato che non si muoverà più sino al fischio di metà gara.

Equilibrio e incertezza sono padroni del match. Dapiran porta avanti Trieste, Radovcic ribalta dall’altra parte al 36′. Bellomo per la parità (17-17), ancora una volta. Nelle fila del Bozen fa il suo rientro in campo, dopo uno stop di tre mesi, il centrale Mario Sporcic. Segnerà 5 reti a fine gara. E prova lui a orchestrare la fuga altoatesina col +3 al 42′. La rimonta di Trieste passa per un break di 4-1 con la rete del pareggio firmata Anici al 47′ sul 21-21. Gaeta su rigore segna il 22-21 in favore di Bolzano. Pareggia di nuovo Dapiran dall’ala. Stavolta dai sette metri Gaeta si fa ipnotizzare da Zaro e sul ribaltamento Oveglia trova lo spazio per realizzare il gol del vantaggio (23-22). Sono 51 i minuti giocati. Radojkovic riporta avanti Trieste al 55′, Gaeta rimette tutto in parità con un gran sottomano. Trieste ha un’altra occasione per condurre col gol di Dapiran (25-24). Dopo il time-out Bozen pareggia di nuovo con Sporcic (25-25). Ultimi 12”, time-out di Oveglia. Ma Trieste non realizza. La vincente si decide dai sette metri, dove gli ospiti sbagliano meno: Bozen vince 29-28 al Pala Chiarbola ed è sempre più capolista.

Con un punto guadagnato dopo lo stop ai rigori, Trieste è dunque seconda nel Girone A con 10 punti. Ma con una gara in più rispetto al Pressano, unica compagine in corsa, assieme proprio ai giuliani, per la qualificazione alla Poule d’Ammissione ai Play-Off e impegnata sabato al Pala Tacca di Cassano Magnago.

Trieste – Bozen 28-29 d.t.r. (p.t. 13-13, s.t. 25-25)
Trieste: Zaro, Giolo, Radojkovic 3, Oveglia 4, Dapiran 9, Anici 2, Pernic, Cunjak 2, Bellomo 4, Campagnolo, Di Nardo 2, Carpanese, Leone, Visintin 2. All: Giorgio Oveglia
Bozen: Tsilimparis, Jurina, Dallago 3, Gaeta 5, Innerebner 3, Kammerer, Pircher 3, Radovcic 7, Turkovic, Waldner, Sporcic 5, Starcevic 3, Ebnicher, Pirpamer. All: Alessandro Fusina
Arbitri: Iaconello – Iaconello

La classifica aggiornata della Poule Play-Off \ Girone A:

Bozen 26 pti, Trieste 10, Pressano 9*, Cassano Magnago 6*
*una gara in meno